NOTA! Questo sito utilizza i cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più.

His Divine Grace A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada Founder-Acarya of the International Society for Krishna Consciousness

His Divine Grace A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada Founder-Acarya of the International Society for Krishna Consciousness

A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada (1896-1977) is the Founder-Acharya of the International Society for...
  • His Divine Grace A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada Founder-Acarya of the International Society for Krishna Consciousness
  • His Divine Grace A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada Founder-Acarya of the International Society for Krishna Consciousness

    A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada (1896-1977) is the Founder-Acharya of the International Society for Krishna Consciousness (ISKCON) and the world’s foremost teacher of Krishna Bhakti in the 20th century.
    Born in India as Abhay Charan De, Abhay received a classical European education from Calcutta’s prestigious Scottish Church College. However, as a political activist and early follower of Gandhi’s civil disobedience movement, he rejected his diploma in protest of British rule in India. Several years later, after a life-changing encounter with Bhaktisiddhanta Sarasvati Thakur, a prominent scholar and spiritual teacher who explained that the practice of Krishna Bhakti is too important to wait for political reform, Abhay redirected his attention from politics towards the cultivation of spiritual life and community.
    Bhaktisiddhanta represented the ancient tradition of Krishna Bhakti, the yoga of devotion, based on the teachings of the Bhagavad-gita. Upon their first meeting, Bhaktisiddhanta asked Abhay to bring the teachings of Bhagavad-gita and the practice of Krishna Bhakti to the West. Inspired by the depth of Bhaktisiddhanta’s devotional wisdom, Abhay became his lifelong student.
    After four decades of learning and practice, while simultaneously running his own business and supporting his family, Abhay took formal vows of sannyasa, or celibate priesthood. In preparation of his journey to the West, Abhay settled in the holy city of Vrindavan, India and began translating the Sanskrit verses of the Bhagavad-gita and the Srimad-bhagavatam into English and writing elaborate commentaries explaining each verse. During this time, Abhay was given the title Bhaktivedanta in recognition of his advanced scholarship and spiritual realization.
    In 1965, at the age of 69, Bhaktivedanta departed from India with unremitting determination to fulfill his teacher’s request. After a month-long voyage, having suffered two heart attacks while aboard an Indian cargo ship, Bhaktivedanta arrived at a lonely Brooklyn pier with seven dollars in Indian rupees and a trunk of ancient Sanskrit scriptures translated into English.
    Although faced with many hardships, Bhaktivedanta began giving Bhagavad-gita classes in Bowery lofts and leading kirtan (devotional chanting) in Tompkins Square Park. His sincerity attracted the attention of young seekers, eager to learn more about meditation and Eastern spirituality. With their help, Bhaktivedanta rented a small storefront in New York’s Lower East Side and continued giving daily classes and leading kirtan.
    Inspired by the support of his young American students, Bhaktivedanta established ISKCON (International Society for Krishna Consciousness) with the hope that his students’ enthusiasm would continue to grow. The following year, Bhaktivedanta was asked to establish ISKCON in San Francisco, where hundreds of more students began regularly attending his classes and kirtans.
    In the following 11 years, Bhaktivedanta (again honored with a new title – Srila Prabhupada) circled the globe 14 times, bringing Krishna Bhakti to tens of thousands of people on six continents. With their help, he established centers and projects throughout the world including temples, ashrams, farm communities, schools, universities, and what would become the world’s largest vegetarian food relief program.
    During this time, Srila Prabhupada continued his translation work and authored an unprecedented number of books, over 70 titles, subsequently translated into 76 languages. His most prominent works include: Bhagavad-gita As It Is, the 30-volume Srimad-bhagavatam, and the 17-volume Sri Caitanya-caritamrita.
    In 1977, at the age of 81, A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada passed away in Vrindavan, surrounded by his loving disciples who continue to preserve his legacy. Although the teachings of Krishna Bhakti had rarely ventured beyond India’s borders, by the extraordinary devotion and determination of Srila Prabhupada, tens of millions of people around the globe now benefit from the timeless practice of Krishna Bhakti.

    MORE INFO HERE
  • His Divine Grace A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada Founder-Acarya of the International Society for Krishna Consciousness

Shrila Prabhupada Vyasapuja 2016

Caro Shrila Prabhupada, per favore accetta i miei umili omaggi ai Tuoi piedi di loto.

Om ajnana-timirandhasya
jnananjana-shalakaya
cakshur unmilitam yena
tasmai shri-gurave namah


Nama om vishnu-padaya krishna-preshthaya bhu-tale
srimate bhaktivedanta swamin iti namine

Namaste sarasvati deve gaura-vani-pracharine
nirvishesha-shunyavadi pashchatya-desha-tarine 



Quest'anno stiamo celebrando il cinquantesimo anniversario della costituzione della Iskcon, e io desidero viverlo all'insegna della Tua memoria, dei Tuoi insegnamenti, delle Tue opere e in spirito di amicizia con i Tuoi più cari discepoli.
La Iskcon è stata il Tuo capolavoro, con cui hai tradotto un sogno spirituale in un modello organizzativo, il veicolo con il quale in dodici intensi anni hai fatto conoscere ai cinque continenti il valore della tradizione religiosa della Bhakti Gaudiya Vaishnava, con particolare riferimento ai suoi tesori letterari come la Shri Caitanya-caritamrita, le opere dei Goswami di Vrindavana e dei più noti Acharya che a loro sono succeduti. Sulle orme di Shrila Jiva Goswami e del Tuo guru Maharaja Shrila Bhaktisiddhanta Saraswati Goswami, hai accuratamente intessuto una organica continuità tra le citate opere e i grandi classici della Bhakti Vaishnava tradizionale, quali la Ishopanishad, la Bhagavad-gita, il Narada-bhakti-sutra e lo Shrimad-Bhagavatam, sapientemente arricchiti e attualizzati dai Tuoi illuminanti commentari.
Quest'opera socio-religiosa e spirituale l'hai preparata e realizzata con la Tua intera vita ma l'hai manifestata durante gli ultimi dodici anni della Tua gloriosa esistenza terrena, a quell'età in cui la quasi totalità della gente si ritira dalla vita attiva per stanchezza, malattia, scoraggiamento. Tu, proprio in quegli ultimi anni della Tua presenza terrena, hai manifestato la Tua eccellente opera: la Iskcon.
Questo Tuo capolavoro ha contribuito a salvare centinaia di migliaia di giovani dalla disperazione indotta da un pensiero relativista e riduzionista che avrebbe causato uno stile di vita illusoriamente edonistico, un atteggiamento irresponsabilmente autolesionista perché inconsapevole di aver conseguito una rara nascita nella forma umana e un ancor più straordinaria opportunità di intraprendere un autentico processo di realizzazione spirituale sotto la guida di un autorevole e amorevole guru quale sei Tu.
Io, uno tra i tanti beneficati, desidero esprimerTi la mia immensa gratitudine e lo faccio diffondendo i Tuoi insegnamenti, ricordandoTi in ogni occasione in pubblico o in privato.
Oggi, in maniera solenne, celebrando il Tuo sacro Vyasapuja. Quest'anno la data del Tuo Vyasapuja si avvicina strettamente al quarantesimo anno del nostro primo incontro. Il mio primo darshana della Tua santa persona in India, un colloquio memorabile che ha dato una svolta sostanziale e formale alla mia vita e a quella di tante persone che, per misericordia Tua, di Shri Krishna e per bontà loro, hanno deciso di seguirmi mentre io seguivo e seguo Te.
Al momento di quella svolta esistenziale avevo trentun anni; ero un idealista con tanti desideri e speranze ma privo di certezza del reale. Rivedendo la mia vita a ritroso, riconosco che l'incontro con Te è stato per me l'accadimento più significativo, i cui effetti hanno ininterrottamente costituito il mio baricentro coscienziale.
AverTi subito riconosciuto come il mio guru, averTi seguito e servito senza interruzione alcuna, modellando la mia vita sui Tuoi insegnamenti, ha attivato un graduale processo che mi ha trasformato interiormente ed esteriormente. La mia trasformazione è stata spirituale e antropologica al tempo stesso.
Una vera rivoluzione, interamente pacifica, benefica e salvifica. Nonostante le mie fragilità umane, l'intero processo trasformativo è stato da Te ispirato, governato e mantenuto costante, di giorno e di notte, durante la gioia e la sofferenza. Sento per Te immensa gratitudine e intenso desiderio di sempre più puramente servirTi con devoto Amore.
Tu non mi hai semplicemente dato il Santo Nome, bensì il gusto per la vita della Bhakti con l'esempio della Tua vita.
Sei stato e continui ad essere per me il costante modello di riferimento, in ogni tempo, luogo e circostanza.
Sei il mio modello dell'insegnamento di Shri Caitanya Mahaprabhu.
Sei il mio modello di studioso degli Shastra.
Sei il mio modello di predicatore carismatico in pubblico.
Sei il mio modello di amico profondamente compassionevole in privato.
Sei il mio modello di discepolo e di guru. Sei per me infinitamente altro di sublime e meraviglioso... Sei la ortoprassi della Bhakti Vaishnava!
Nonostante le mie tante imperfezioni, Ti chiedo le benedizioni affinché possa diventare un Tuo innamorato servitore e far adeguatamente conoscere la Tua opera a quanta più gente possibile e far sì che, attraverso i Tuoi insegnamenti, possano felicemente giungere all'amore per Dio, Bhagavan Shri Krishna.
Tuo servitore e discepolo,
Matsya Avatara dasa


  • Matsyavatara.com Official Blog
  • Matsyavatara.com Official Blog

    Questo sito è gestito dai discepoli di Shriman Matsyavatara dasa Prabhu. Vi puoi trovare audio MP3, foto, video, articoli, memorie e riflessioni del nostro Guru Maharaja. Se vuoi collaborare ed aiutare a migliorare questo servizio, ti preghiamo di contattarci!