NOTA! Questo sito utilizza i cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più.

  • Home
  • Riflessioni
  • Testimonianza come dovere morale, come necessità interiore, come offerta...

Testimonianza come dovere morale, come necessità interiore, come offerta...

Buonasera, Maestro! ScriverLe è sempre stato, per me, un momento molto speciale, ho scritto per raccontare, per raccontarmi, per porre domande.. Ho potuto riflettere, scendere dolcemente in me senza paura, sapendo di essere accolta ...certa di un  ascolto amorevole, non giudicante. ScriverLe è sempre stato un esercizio di libertà, un volo felice nella verità dei miei sentimenti. Dunque, ancora, di più, in questo momento, mi stupisco e apprezzo infinitamente la Sua  premura ed  il Suo affetto! E non posso fare altro che ringraziare: per la comprensione, per la disponibilità, ma soprattutto, per  avermi fatta partecipe  dei Suoi sentimenti...

Al di là, infatti, di  un documento "alto", come sempre coerente, orientato alla luce più pura, una vera e propria "lezione" per chi vorrà leggere e soprattutto comprendere, ho "sentito" nelle Sue parole, la sofferenza, ed ho sofferto con Lei e per Lei..
Ma un attimo dopo, ho "visto" ammirata l'allineamento spontaneo di chi ha saputo educare le proprie reazioni a quel distacco emotivo che, solo, ci consente di dare a qualsiasi evento la giusta risposta...

Un Maestro autentico insegna con la Sua vita.

Ho sempre pensato che è nella condivisione l'espressione più bella di una fiducia reciproca...
Non avrò mai le parole giuste per ringraziare di questa "confidenza", che mi scalda il cuore, e mi solleva dalle mie quotidiane manchevolezze...

RinnovandoLe tutta la mia stima ed il mio sincero affetto e portandoLe i saluti di molti amici, La prego di credere senza alcuna ombra al nostro sostegno e di accettare il nostro umile contributo.

A quanti, senza conoscere, accusano e diffamano ...vorremmo porgere queste parole, nella massima pacatezza, con gentilezza, come un'offerta...

Nessuna polemica, solo "testimonianza".

Al di là di un naturale e forse, in questo caso, doveroso diritto di replica, infatti, sentiamo piuttosto la necessità di descrivere attraverso la nostra esperienza diretta, la Scuola, l'ottimo lavoro dei docenti, e l'incontro con un uomo che ha dedicato e continua a dedicare tutte le sue energie alla realizzazione di un mondo etico, consapevole, di reale fratellanza e pace

In questi tre anni di assidua  frequentazione, fra  conferenze pubbliche e seminari , ho sentito parlare solo di tolleranza, di perdono, di rispetto  e valorizzazione dell'altro, di Amore oltre il possesso, di libero, elevato pensiero...
Mai abbiamo sentito denigrare  o contestare ed accusare,  nè singoli, nè gruppi, nè "chiese", imparando solo ad ascoltare profondamente il nostro cuore, giacchè è nel  proprio cuore che l' uomo incontra Dio...

Lo studio della Tradizione Vedica, conformemente alle più recenti acquisizioni della fisica quantistica, ci dice che, noi, siamo responsabili, noi siamo creatori della nostra realtà :
la nostra libertà,  è dunque nella nostra scelta...

Io credo fermamente che una reale evoluzione, sia personale che collettiva, non possa prescindere da un onesto e costante sforzo di comprensione  dell' "alfabeto dell' altro", cercando ciò che unisce, non ciò che divide, mantenendo sempre limpida la nostra motivazione, e senza preconcetti, predisponendoci ad un ascolto  fecondo...

Questa, la mia scelta..
Ai miei occhi ed al mio cuore appare dunque un'unica, benevola, figura, non colgo differenza, nè dicotomia fra Matsya Avatara e Marco Ferrini...

Chi parla di "trasformismo", non sa cosa sia la Trasformazione, nè sa, evidentemente, cosa significhi e cosa implichi il vero cammino spirituale..

I miei omaggi, allora, al Guru, Matysa Avatara, ma anche all'uomo, che attraverso l'esercizio di una volontà ferrea, orientata, alimentata dalla Preghiera e da una Fede che Ama, ha saputo rinunciare alla propria vita, per una vita al Servizio degli altri.

..E vedo il mio Maestro seduto in mezzo al fuoco del sacrificio, impassibile, sereno ... e penso ai  grandi animali dei sacrifici vedici, che al termine del rito, uscivano dalle fiamme indenni e più forti, e più nobili di prima..

Tutta la mia stima, tutta la mia gratitudine
Liliana Cajelli


Matsyavatara.com

Questo sito è gestito dai discepoli di Shriman Matsyavatara dasa Prabhu. Vi puoi trovare audio MP3, foto, video, articoli, memorie e riflessioni del nostro Guru Maharaja. Se vuoi collaborare ed aiutare a migliorare questo servizio, ti preghiamo di contattarci!